Questa villa è una ricostruzione fedele di un’antica dimora greca. La Villa Greca Kérylos a Beaulieu-sur-Mer nasce dalla collaborazione tra l’archeologo Théodore Reinach e l’architetto Emmanuel Pontremolli.

Sulla Penisola nella Baia delle Formiche (Baie des Fourmis) Théodore Reinach sceglie come propria dimora un luogo vicino all’antico porto greco d’Anao.

Lo stile è ispirato a una casa greca dell’isola di Delo, di epoca tra la metà del II secolo e inizio del I secolo a.C.

La Villa Greca Kérylos a Beaulieu-sur-Mer

Androne (1908)

Un salone riservato agli uomini. Due porte danno su un portico a due colonne ioniche in marmo di Seravezza, con capitelli in marmo di Carrara. I marmi ornano i muri di questo vasto salone. I disegni centrali del mosaico raffigurano Teseo che uccide il Minotauro nel labirinto. Il salone è pieno di ogni tipo di mobile ispirato all’antichità.

Peristilio (1908)

Formato da una corte quadrata circondata da dodici colonne in marmo bianco di Carrara. Sui muri sono presenti affreschi ispirati da vasi antichi conservati al museo di Berlino, di Monaco e del Vaticano. Raffiguranti diverse leggende come la disputa sulla lira tra Apollo e Hermes oppure la morte di Talos dopo la conquista della Toson d’Oro.

Altre informazioni

Da visitare:

La Galleria delle antichità, l’atelier della ceramica, la libreria.

Orari di apertura:

Da Settembre a Giugno, tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00.

Luglio e Agosto, tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:00.

La visita con l’audio guida in 7 lingue gratuita dura un ora e trenta minuti.

Villa Greca Kérylos a Beaulieu-sur-Mer